Ragni in casa: meglio tenerli o liberarsene?

Ragni in casa: meglio tenerli o liberarsene?

Un antico detto recita: il ragno porta guadagno. Non è sempre facile capire il vero significato di un detto o di un motto, anche perché spesso si riferiscono ad un periodo storico molto antecedente al nostro, durante il quale le cose andavano in modo veramente diverso rispetto ad oggi. Chi vede un ragno in casa tende in genere a scacciarlo usando un insetticida. Conviene ricordare però che i ragni non sono insetti dannosi, né per l’uomo, tanto meno per l’ambiente. Anzi, la loro presenza in casa può essere del tutto favorevole, in quanto si cibano di vari insetti dannosi, tra cui zanzare, mosche o pulci degli animali. Nonostante questo ci sono varie situazioni in cui può essere sgradevole avere ragni in casa, soprattutto se sono numerosi.

Un insetto antiestetico
La principale motivazione per cui molte persone non amano avere ragni in casa, oltre al timore nei confronti di questi insetti, è la presenza di ragnatele. Le tane dei ragni vengono predisposte in varie zone della casa, preferibilmente negli angoli del soffitto, in bella mostra a chiunque entri. Togliere periodicamente le ragnatele può essere già un deterrente importante alla presenza di ragni in casa. Quando però il fenomeno degenera conviene allontanare gli insetti con altri metodi, molto più efficaci ma anche rapidi. Posto il fatto che è spesso conveniente allontanare i ragni, invece che ucciderli, in molti casi un’estrema cura nella manutenzione della casa e nelle pulizie è più che sufficiente per spingere tutti i ragni, ma anche gli altri insetti, fuori di casa.

Quando è importante eliminarli
A parte le situazioni in cui la casa è abitata da tantissimi ragni, in linea di massima la presenza di 2-3 esemplari può essere tollerata senza problema alcuno. Ci sono però, anche in Italia, delle specie di ragno fortemente dannose per la salute, come la ben nota vedova nera. Nelle zone in cui questi ragni sono endemici è sempre bene effettuare una disinfestazione ragni eseguita da un professionista, anche quando se ne nota solo un singolo esemplare. A parte la vedova nera sono presenti in Italia anche specie che possono causare ponfi di varie dimensioni. Se si soffre di allergia al veleno di ragno le motivazioni che ci spingono a disinfestare la casa sono ancora maggiori: meglio evitare il contatto anche se remoto piuttosto che rischiare di dover andare al pronto soccorso in shock anafilattico.

Allontanare i ragni da casa
Una buona prassi igienica consente di prolungare gli effetti della disinfestazione dai ragni. Questi animaletti infatti (vengono impropriamente accumunati agli insetti, mentre sono in realtà aracnidi) tendono a prediligere la legna secca, le scatole di cartone vuote, l’abbigliamento vecchio, le case poco arieggiate e la polvere. Rimuovere tutti questi elementi da casa può essere una soluzione a lungo termine, che per altro porta anche ad evitare infestazioni da parte di vari insetti. Le pulizie regolari, anche degli angoli più remoti dell’abitazione, sono una buona soluzione, così come il liberarsi degli oggetti vecchi o che non si usano più, dove i ragni amano annidarsi indisturbati

BioNotizie.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi