Legno, come verniciarlo

Legno, come verniciarlo

In ogni casa si trovano mobili in legno che, col passare del tempo, tendono a manifestare qualche segno di invecchiamento ed usura. Tuttavia, esistono tanti modi per cercare non solo di dargli nuova vita e lucentezza, ma anche di conservarli ancora per diversi anni. Bastano un pò di pazienza ed il materiale giusto, che si può trovare facilmente in qualche ferramenta a Roma o altrove, come ad esempio presso la Tecnoferr nella Capitale.

Infatti, come esistono metodi e prodotti che permettono di rinnovare e conservare nel tempo diversi materiali, così è anche per il legno. Tuttavia, per ottenere ottimi risultati, bisogna prepararlo bene prima di verniciarlo. Ci serviranno quindi un pennello con setole morbide, della carta vetrata, dello stucco per legno e, infine, dello smalto ad acqua o della vernice adatta e del colore prescelto. Non resta adesso che iniziare il lavoro.

Come pulire il legno prima di verniciarlo

Col passare del tempo, naturalmente, si saranno prodotte delle piccolissime crepe o dei buchi sulla superficie, che si potranno riempire con dello stucco apposito. Questo si potrà stendere con un piccolissimo pennello o direttamente con le dita, in modo da colmare i vuoti e rendere la superficie stessa omogenea. Trascorso il tempo necessario all'asciugatura del prodotto (almeno qualche ora), si può passare alla levigatura e pulizia del legno.

Per questo, è possibile usare della carta abrasiva o vetrata, che permetterà di levigare ed eliminare eventuali asperità o residui dalla superficie legnosa e renderla liscia e maggiormente assorbente allo smalto ad acqua o alla vernice che si utilizzerà. Terminata questa operazione, si può rimuovere la polvere presente con un semplice panno. Adesso la superficie del legno è pronta per l'ultima fase del lavoro.

Verniciatura del legno

A questo punto si deve effettuare una scelta sul prodotto da utilizzare. Alcuni prediligono lo smalto ad acqua; altri, a cui piace il colore originale del legno, privilegiano delle vernici trasparenti o tinta legno; mentre altri ancora preferiscono direttamente una tonalità di loro gradimento. In tutti i casi, è sempre bene verniciare in ambienti arieggiati, in modo da non avere problemi con eventuali esalazioni derivanti dai prodotti utilizzati.

Se si sceglie lo smalto ad acqua, si possono dare un numero di pennellate in base all'effetto desiderato. Se soltanto una, permetterà di avere un effetto verniciato leggero, più mani invece tenderanno a coprire maggiormente la superficie. Le vernici trasparenti o a tinta legno o pastello, evidenzieranno invece il colore originale e tradizionale del legno, sempre bello da vedere. E' possibile, naturalmente, passare anche una tonalità preferita, adatta a questo tipo di materiale.

Qualsiasi sia la scelta effettuata, il tutto si può stendere con il pennello a setole morbide o anche con un piccolo rullo, in modo da avere una passata omogenea, precisa ed anche veloce. A questo punto, si deve lasciar asciugare la superficie per il tempo necessario.    

BioNotizie.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi